Sci alpinismo con bimbo: la nostra avventura da Devero a Codelago

Sci alpinismo con bimbo: la nostra avventura da Devero a Codelago

L'aria frizzante del mattino, il sole che illumina le vette innevate, il silenzio della montagna rotto solo dal nostro respiro e dal fruscio degli sci... un'esperienza indimenticabile! E se vi dicessi che a vivere questa avventura c'era anche il nostro piccolo di 15 mesi, comodamente sistemato nello zaino porta bimbo?

Sì, avete letto bene! Noi, due genitori amanti della montagna, abbiamo deciso di non rinunciare alla nostra passione per lo sci alpinismo neanche dopo l'arrivo del nostro piccolo. E così, una limpida giornata di febbraio, abbiamo imbragato il nostro bimbo e siamo partiti alla volta del Devero, un'incantevole valle in Piemonte.

 

Il sentiero che da Devero porta a Codelago è un itinerario facile e panoramico, perfetto per chi ha voglia di godersi la bellezza della montagna senza troppa fatica. La salita è lunga circa 4 km e si snoda attraverso boschi di larici e pini, regalando scorci mozzafiato sulle montagne circostanti.

Noi abbiamo percorso il sentiero con calma, alternando momenti di sci a momenti di pausa per ammirare il panorama e giocare con il nostro piccolo. Il bimbo, entusiasta della sua prima esperienza in montagna, si è goduto il viaggio all'aria aperta, cullato dal ritmo degli sci e dai suoni della natura.

Dopo circa due ore di salita, abbiamo raggiunto il Lago di Codelago, un piccolo lago alpino situato in un contesto davvero suggestivo. Qui ci siamo fermati per il pranzo al sacco, godendo del sole e del tepore della baita La Baita di Crampiolo, che offre un'ottima cucina casalinga.

Dopo il pranzo, abbiamo ripreso la via del ritorno, affrontando la discesa con un po' più di brio. Il bimbo, ormai assonnato, si è rannicchiato nello zaino e si è addormentato cullato dal movimento degli sci.

E' stata un'esperienza davvero indimenticabile, che ci ha permesso di vivere la montagna in famiglia e di trasmettere al nostro piccolo la passione per la natura e l'avventura.

Consigli per sci alpinismo con bimbo:

  • Scegliete un itinerario facile e adatto alle vostre capacità.
  • Partite presto al mattino per evitare la neve troppo pesante.
  • Fatevi accompagnare da una guida alpina se non avete esperienza.
  • Portate con voi tutto l'occorrente per il bambino, come cibo, acqua, pannolini e crema solare.
  • Vestite il bambino con abiti caldi e impermeabili.
  • Fate attenzione al pericolo di valanghe.
  • Godetevi la vostra avventura!

Con un po' di preparazione e attenzione, lo sci alpinismo con bimbo può essere un'esperienza fantastica per tutta la famiglia.

ATTIVITA' UTILI PER FAMIGLIE DURANTE PERCORSO

CONSIGLI IMPORTANTI

  • Lunghezza: 7,11km (Andata e ritorno)
  • Durata: 3 ore
  • Dislivello: 246 m
  • Livello difficoltà: Medio
  • Fondo stradale: strada su neve
  • Percorso percorribile in: zainetto porta bimbo 
  • Ci ha colpito per: splendida vista sulle montagne e sul lago , animali sul percorso
  • Difficoltà percorso : mancanza di acqua 
  • Posti per mangiare: Si 
  • Fonti d’acqua: No
  • Parcheggio di partenza: Qui
  • Cambio pannolino : Al momento di partenza in macchina in inverno.
  • Stagioni per praticarlo : Estate autunno primavera inverno
  • Rete telefonica : Sempre presente
  • Meteo: Clicca qui

COME ARRIVARE

In treno: stazione di Domodossola, Ferrovie dello Stato. Orari: www.trenitalia.comwww.ffs.ch.
In auto: autostrada A26 in direzione Gravellona Toce, da qui SS33 del Sempione, uscita Crodo verso Devero. Servizio navetta anche da Baceno

SCARICA QUI LA TRACCIA CON STRAVA PER FARLO ANCHE TU. Il percorso e' diviso in due tracce andata e ritorno.

 

 

⚠️ Attenzione ⛔️ 

Non dimenticare mai di idratanti , di tenere conto del tuo stato di salute e quello del tuo bambino e di visionare il meteo prima di fare qualsiasi escursione . 

SE QUESTO ARTICOLO DI E' STATO D'AIUTO ECCO COME PUOI RINGRAZIARMI

➡️ Seguimi si INSTAGRAM per rimanere aggiornata di tutte le gite.

➡️ Vieni in val d'Ossola con me 

➡️ Se sei un'azienda COLLABORIAMO

 

 

Guarda il video su youtube

Torna al blog