Parcheggio Devero, Crampiolo, Lago di Devero Apassodimamma con bimbo in Marsupio

Parcheggio Devero, Crampiolo, Lago di Devero Apassodimamma con bimbo in Marsupio

Cari lettori,

oggi voglio raccontarvi la mia indimenticabile avventura in compagnia del mio bimbo piccolo nel suggestivo scenario di Devero. Con il nostro fedele alleato, il marsupio porta bimbo, ci siamo addentrati in una passeggiata che ci ha regalato emozioni e bellezze naturali a non finire.

Partendo dal parcheggio di Devero, ci siamo messi in cammino verso Crampiolo. Il percorso, sebbene affascinante, si è rivelato abbastanza complicato, ma ne è valsa assolutamente la pena. I sentieri erano circondati da una fitta vegetazione che ci ha avvolto come un abbraccio verde. Il suono degli uccelli e il fruscio del vento ci hanno accompagnato lungo il tragitto, creando un'atmosfera magica e rilassante.



Durante la passeggiata, abbiamo fatto diverse soste per ammirare i panorami mozzafiato che si aprivano di fronte a noi. I prati verdi e i boschi rigogliosi sembravano dipinti da un artista talentuoso. Il mio bimbo, incuriosito da tutto ciò che lo circondava, si è dimostrato un esploratore coraggioso e pieno di meraviglia.

Arrivati a Crampiolo, abbiamo deciso di fare una pausa per rifocillarci. La merenda che avevo preparato con amore è stata un vero piacere per il palato. Seduti su una panchina all'ombra di un albero secolare, abbiamo gustato i nostri snack e ci siamo goduti l'atmosfera serena e rigenerante.

Dopo aver fatto il pieno di energie, ci siamo diretti verso il lago di Codelago. La strada per arrivarci era un po' impegnativa, ma l'entusiasmo e la voglia di scoprire hanno superato ogni ostacolo. E finalmente, quando siamo giunti alla meta, ci siamo ritrovati di fronte a uno spettacolo naturale di indescrivibile bellezza. Le acque cristalline del lago si riflettevano come uno specchio, mentre le montagne circostanti creavano un'atmosfera di pace e tranquillità.

La giornata trascorsa in questa meravigliosa avventura ha lasciato un segno indelebile nei nostri cuori. La passeggiata nel marsupio porta bimbo ci ha permesso di vivere appieno la bellezza della natura e di trascorrere del tempo di qualità insieme. Consiglio vivamente questo percorso a tutti coloro che desiderano immergersi nella natura, soprattutto durante i mesi estivi, quando le giornate sono più lunghe e il clima più favorevole.

Non dimenticate di preparare una gustosa merenda, di indossare abbigliamento comodo e di portare con voi tutto il necessario per garantire una passeggiata sicura e piacevole con il vostro bimbo. La natura vi aspetta, pronta ad accogliervi con i suoi doni e le sue meraviglie.

A presto con nuove avventure!

Un abbraccio,
lamammainossola

ATTIVITA' UTILI PER FAMIGLIE DURANTE PERCORSO

CONSIGLI IMPORTANTI

  • Lunghezza: 3,8 km (Andata e ritorno)
  • Durata: 54 minuti
  • Dislivello: 135 m
  • Livello difficoltà: facile 
  • Fondo stradale: strada sterrata
  • Percorso percorribile in: marsupio
  • Ci ha colpito per: splendida vista sulle montagne , animali sul percorso
  • Difficoltà percorso : nessuna
  • Posti per mangiare: Si 
  • Fonti d’acqua: si
  • Parcheggio di partenza: Qui
  • Cambio pannolino : Al momento di partenza in macchina in inverno.
  • Stagioni per praticarlo : Percorso per strada estiva
  • Rete telefonica : Sempre presente
  • Meteo: Clicca qui

COME ARRIVARE

Come arrivare
In treno: stazione di Domodossola, Ferrovie dello Stato. Orari: www.trenitalia.comwww.ffs.ch.
In auto: autostrada A26 in direzione Gravellona Toce, da qui SS33 del Sempione, uscita Crodo verso Devero. Servizio navetta anche da Baceno

 

SCARICA QUI LA TRACCIA CON STRAVA PER FARLO ANCHE TU

 

 

⚠️ Attenzione ⛔️ 

Non dimenticare mai di idratanti , di tenere conto del tuo stato di salute e quello del tuo bambino e di visionare il meteo prima di fare qualsiasi escursione . 

  

SE QUESTO ARTICOLO DI E' STATO D'AIUTO ECCO COME PUOI RINGRAZIARMI

➡️ Seguimi si INSTAGRAM per rimanere aggiornata di tutte le gite.

➡️ Vieni in val d'Ossola con me 

➡️ Se sei un'azienda COLLABORIAMO

Torna al blog