Come fare in modo che il nostro bambino piccolo non si annoi durante i trekking

Come fare in modo che il nostro bambino piccolo non si annoi durante i trekking

Ciao a tutte! In questo articolo parliamo di trekking con bambini: come evitare la noia

 

L'aria fresca, il profumo dei boschi, il canto degli uccelli: un trekking in montagna con la famiglia è un'esperienza fantastica per grandi e piccini. Ma come fare in modo che i bambini piccoli non si annoino durante il tragitto? Ecco alcuni consigli:

1. Scegli il sentiero giusto.

  • Opta per percorsi brevi e con un dislivello non troppo impegnativo, adatti alle capacità del bambino.
  • Privilegia sentieri con diversi punti di interesse, come un laghetto, un prato fiorito o un punto panoramico.
  • Se possibile, scegli sentieri tematici, come quelli dedicati agli animali o alle fiabe.

2. Rendi il trekking un'avventura.

  • Inventa storie e leggende legate al luogo che state attraversando.
  • Organizza una caccia al tesoro con indizi da trovare lungo il sentiero.
  • Fai giocare il bambino a "scopri la natura": cercate insieme foglie, fiori, frutti e insetti da osservare con una lente d'ingrandimento.

3. Coinvolgi il bambino nella preparazione.

  • Fagli scegliere lo zaino che porterà e lascia che metta dentro alcuni oggetti speciali per lui.
  • Spiegagli il percorso che farete e mostrategli le foto del luogo che visiterete.
  • Faglielo vivere come un'avventura in cui lui è protagonista.

4. Non dimenticare le soste.

  • Prevedi pause regolari per riposare, bere e mangiare uno spuntino.
  • Lascia che il bambino giochi liberamente nei prati o lungo il sentiero.
  • Se possibile, scegli un itinerario che includa un punto dove poter fare un picnic.

5. Rendi il trekking divertente.

  • Canta canzoni, racconta barzellette o gioca a indovinelli.
  • Fai giochi di parole o inventa storie fantastiche.
  • Ascolta le sue storie e lascia che sia lui a guidare il gioco.

Con un po' di fantasia e organizzazione, il trekking può diventare un'esperienza divertente e indimenticabile per tutta la famiglia. Non aver paura di coinvolgere il bambino e di adattare il ritmo alle sue esigenze. L'importante è che sia lui a vivere l'avventura come un momento di gioia e scoperta.

Alcuni consigli extra:

  • Porta con te un piccolo kit di pronto soccorso per le piccole emergenze.
  • Indossa scarpe comode e vestiti a strati per adattarti alle diverse temperature.
  • Proteggi il bambino dal sole con crema solare e cappellino.
  • Assicurati di avere acqua a sufficienza per tutto il tragitto.

Con un po' di preparazione, il trekking con bambini può essere un'esperienza fantastica per tutti. Lasciatevi conquistare dalla bellezza della natura e create ricordi indelebili con la vostra famiglia!

La mammainossola

 

SE QUESTO ARTICOLO DI E' STATO D'AIUTO ECCO COME PUOI RINGRAZIARMI

➡️ Seguimi si INSTAGRAM per rimanere aggiornata di tutte le gite.

➡️ Vieni in val d'Ossola con me 

➡️ Se sei un'azienda COLLABORIAMO

 

Torna al blog

Lascia un commento